L'angolo di...

DONA IL TUO 5x1000 A FONDAZIONE DOPPIA DIFESA ONLUS – C.F. 97460840156

Milano/Roma, aprile 2015 - "Nel 2014, le donne uccise per mano di un uomo sono state 152: una ogni due giorni e mezzo. E anche la celebrazione dell’8 marzo di quest’anno è stata funestata da un femminicidio,” annunciano Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker.
La violenza sulle donne continua a essere un problema allarmante. Nonostante di recente sia stata rafforzata la protezione offerta a livello di Unione europea alle vittime di stalking o di altre violenze, e nonostante sia trascorso più di un anno dall’entrata in vigore della legge italiana per il contrasto della
violenza di genere, la situazione è rimasta pressoché immutata. Anzi: uno studio condotto per buona parte del 2014 da Vox-Osservatorio italiano sui diritti – in collaborazione con tre Università italiane – ha dimostrato quanto siano diffusi atteggiamenti fortemente intolleranti verso il genere femminile.
Nel gennaio 2015 è stata infatti presentata la prima mappa dell’intolleranza in Italia, raccogliendo e geolocalizzando oltre due milioni di tweet – ovvero, messaggi circolanti sul social network Twitter – che contengono le cosiddette "parole dell’odio”. Ne è emerso un dato sconcertante: il bersaglio
preferito dei "tweet dell’odio” sono le donne.
Se tantissimi uomini insultano le donne è perché in Italia manca ancora un’efficace educazione all’uguaglianza e alla diversità, al rispetto reciproco e alla complementarietà: diseguaglianza e discriminazione sono profondamente radicate nella vita quotidiana. Inoltre, la proliferazione di messaggi offensivi finisce per diventare incitamento al dileggio e all’odio: dalla violenza verbale a quella fisica, il passo è molto breve.
Ecco allora che ritorna come primaria e fondamentale la prevenzione della violenza, attraverso una capillare attività di sensibilizzazione per aiutare a diffondere una nuova mentalità. L’impegno portato avanti da Doppia Difesa è anche questo, unitamente a un’instancabile attività di consulenza e assistenza psicologica e legale alle vittime. Per continuare, abbiamo bisogno anche del sostegno proveniente dalle donazioni del 5x1000. Vi invitiamo anche quest’anno a donare il vostro 5x1000 a Fondazione Doppia Difesa Onlus: basta firmare e indicare il codice fiscale della Fondazione (97460840156) nel riquadro dei modelli di dichiarazione riferito al sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di
utilità sociale.
Grazie a tutti quelli che compiranno questo semplicissimo gesto".

Commenti

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.